Confraternita del Moscato


Vai ai contenuti

Statuto

CONFRATERNITA DEL MOSCATO DI GALLURA
TEMPIO PAUSANIA
STATUTO SOCIALE




Art 1 : COSTITUZIONE
E' costituita in Associazione, ai sensi dell'art. 36 e seguenti del Codice Civile, con sede a Tempio Pausania, la "Confraternita del Moscato di Gallura".

Art. 2: SCOPO SOCIALE
La "Confraternita", Organismo senza scopo di lucro, si propone:
a) di promuovere la produzione, la conoscenza e la valorizzazione del "Moscato di Sardegna D.O.C." ed in particolare della tipologia "Moscato di Tempio" e di migliorarne le tecniche di produzione dal vigneto fino alla cantina;
b) di svolgere, attività di informazione, divulgazione e promozione a favore del Moscato e di tutti i Vini Galluresi e della Sardegna;
e) di migliorare sempre più l'acquisizione di competenze e capacità di giudizio dei Soci nei riguardi del Vino e degli abbinamenti "cibo-vino";
d) di qualificare, con specifico riferimento ai Vini della Regione, i piatti tipici locali e Regionali;
e) di promuovere iniziative culturali che evidenzino e migliorino sempre più le tradizioni vitivinicole Sarde ed incontri ricreativi e conviviali per sviluppare rapporti di amicizia tra i Confratelli ed i loro familiari;
f) di favorire incontri con altre Confraternite o Sodalizi consimili, finalizzati a migliorare le conoscenze e le esperienze dei Soci
g) di favorire incontri ed esperienze utili a migliorare le conoscenze su "il Sughero ed il suo rapporto fra la bottiglia ed il Vino".

Art. 3: INDIPENDENZA

La " Confraternita " è indipendente da qualsiasi potere od organo sindacale o politico e si impegna esclusivamente nel perseguimento degli scopi sociali.

Art 4: CATEGORIA DEI SOCI
a) Soci Ordinari. Fanno parte di questa categoria coloro che hanno dimostrato interesse e passione per il Moscato e per gli altri Vini tipici e coloro che si dedicano con entusiasmo a coltivarli ed a migliorarne la qualità e la diffusione.
b) Soci Onorali. Fanno parte di questa categoria Personalità della Vitienologia e della Enogastronomia che abbiano acquisite particolari benemerenze o che, per motivi diversi, onorano la "Confraternita", condividendone ed incoraggiandone le finalità. Non hanno l'obbligo di pagare la quota associativa e possono partecipare alle Assemblee senza diritto di voto.
e) Cantine e Sugherifici. Fanno parte di questo "elenco speciale" le Cantine Sociali e Private ed i Sugherifici Industriali ed Artigiani che intendono appoggiare le iniziative della Confraternita, con particolare riferimento a quelle inerenti il Sughero ed il suo rapporto fra la bottiglia ed il Vino. L'adesione e la iscrizione a questo "elenco speciale", non comporta nessun obbligo, ma solo eventuale collaborazione volontaria ad iniziative di comune interesse.

Art. 5: ORGANI SOCIALI
a) Assemblea. L'Assemblea dei Soci è convocata annualmente dal Gran Maestro in forma ordinaria o in forma straordinaria, o quando il Consiglio direttivo lo ritenga opportuno, oppure quando ne faccia richiesta scritta almeno un terzo dei Soci o il Collegio Sindacale.
b) Consiglio direttivo. Il Consiglio Direttivo viene eletto dall'Assemblea dei Soci, rimane in carica tre anni ed è composto da 9 Membri. Il Consiglio Direttivo, una volta eletto, provvederà ad eleggere il Gran Maestro, il Cancelliere, il Tesoriere ed Cerimoniere.
Il Consiglio Direttivo può cooptare nel proprio seno, con diritto di voto, Consiglieri Plenipotenziari con incarichi particolari, per i quali abbiano acquisito specifica competenza.
e) II Gran Maestro. Esso rappresenta la Confraternita, Presiede l'Assemblea dei Soci ed il Consiglio Direttivo.Il Gran Maestro può compiere tutti gli alti di ordinaria e di straordinaria amministrazione, (quando urgenti), che sottoporrà alla approvazione del Consiglio Direttivo.
Il Gran Maestro uscente, su proposta del Consiglio Direttivo, può essere proclamato dalla Assemblea dei Soci, "Gran Maestro Emerito", esercitare funzioni di rappresentanza e partecipare alle riunioni del Consiglio Direttivo.
d) Collegio Sindacale. D Collegio Sindacale è composto da tre Confratelli, nominati ogni tre anni dall'Assemblea dei Soci.
e) Probiviri. Il Collegio dei Probiviri è costituito da tre Soci Onorari, nominati ogni tre anni dall'Assemblea dei Soci . Al Collegio dei Probiviri è demandato il compito di dirimere, con giudizio inappellabile, tutte le controversie che dovessero insorgere nell'ambito della Confraternita.

Art. 6 : ASSEMBLEA -DELEGHE
Un Socio può farsi rappresentare per delega da un altro Socio. Un Socio può rappresentare al massimo altri due Soci oltre se stesso.

Art. 7: QUOTA ASSOCiATIVA ANNUALE
La quota associativa è stabilita annualmente dall'Assemblea, su proposta formulata dal Consiglio Direttivo, l'Assemblea, sempre su proposta del Consiglio, può stabilire anche una quota di ammissione per nuovi Soci.

Art. 8 : PREVENTIVO E RENDICONTO - BILANCIO
II rendiconto delle entrate e delle spese sarà sottoposto alla verifica del Collegio Sindacale.
Il rendiconto ed il preventivo delle entrate e delle spese saranno sottoposti alla approvazione dell'Assemblea annuale ordinaria dei Soci.

Art. 9: CARICHE SOCIALI
Tutte le Cariche Sociali sono gratuite; il Consiglio Direttivo però, potrà disporre eventuali rimborsi delle spese di viaggio o di altre spese effettive sostenute per l'attività svolta a favore della Confraternita.

Art. 10: NUOVO SOCIO
Per l'ammissione a Socio della Confraternita è necessario che un Socio ordinario ne sottoscriva la domanda e presenti l'aspirante al Consiglio Direttivo che delibererà sulla sua ammissione. Tale delibera sarà comunicata al nuovo Socio.


Art. 11: MODIFICHE STATUTARIE
Eventuali modifiche Statutarie dovranno essere proposte dal Consiglio Direttivo o da un terzo dei Soci e deliberate dall'Assemblea ordinaria o straordinaria, validamente costituita, con il voto dei due terzi degli iscritti.

Art. 12: RINNOVO DEL CONSIGLIO DIRETTIVO
Alla scadenza del triennio del mandato, il Gran Maestro indice l'Assemblea dei Soci, nel corso della quale si deve provvedere alla elezione del nuovo "Consiglio". La convocazione dell'Assemblea, con all'ordine del giorno il rinnovo delle cariche sociali, l'ora ed il luogo di prima e seconda convocazione, deve essere inviala ai Soci 15 giorni prima della data di svolgimento. Ciascun Socio può presentare la propria candidatura, per iscritto, almeno 10 giorni prima delle elezioni. Le cariche sono rinnovabili.

Art. 13: DISTINTIVO-INSEGNE-DIVISA
Ciascun Confratello potrà fregiarsi del distintivo della "Confraternita" ed in particolari e solenni occasioni potrà indossare anche le Insegne e la divisa sociale, le cui caratteristiche saranno stabilite dal Consiglio Direttivo.

Art. 14: FONDO COMUNE
Il fondo comune e patrimonio della "Confraternita" è costituito dalle quote associative, da eventuali quote accessorie e straordinarie, nonché da contributi e lasciti volontariamente elargiti dai Soci, da Enti e da amici benefattori.

Art. 15: PERDITA DELLA QUALIFICA DI SOCIO
La perdita della qualifica di Socio è deliberata dal Consiglio Direttivo e può avvenire:
a) per manifesta volontà del Socio;
b) per comportamento contrario allo scopo sociale e dannoso per la Confraternita;
e) per la consecutiva morosità nel pagamento della quota associativa per 3 anni.

Art. 16: SEDE SOCIALE
La Sede Sociale, che non è aperta al pubblico, può essere frequentata da tutti i Soci e dai loro famigliari, i quali possono ricevere, presso la Sede: Amici, Delegazioni di altri Organismi, Comitive, ecc.

Art. 17: SCIOGLIMENTO DELLA CONFRATERNITA
In caso di scioglimento della "Confraternita", da deliberarsi con voto dei due terzi degli iscritti, l'eventuale patrimonio sarà devoluto ad opere di beneficenza da parte di un Comitato ristretto di liquidatori nominati dall'Assemblea.

Art. 18: REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE DELLO STATUTO
Su proposta del Consiglio Direttivo, l'Assemblea può deliberare l'adozione di un "Regolamento di applicazione dello Statuto", comprendente anche tutte le altre norme atte a regolamentare l'attività sociale della "Confraternita" per il miglior conseguimento dello "scopo sociale".


Lo Statuto della Confraternita è stato approvato il 18 Aprile 1984, registrato il 24 Gennaio 1997, modificato il 18 Aprile 2004.

Home Page | Chi siamo | Statuto | Regolamento | Organizzazione | Il Moscato | Contatti | Notizie Varie | Attività | Avvenimenti passati | Appuntamenti | Delegazioni | La Stampa | Programma e progetti | Vini e cantine | Itinerari | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu